Le vite segrete dei quilt

collaborazioni

Inizia oggi una nuova miniserie di video, realizzati in collaborazione con Patchworkvictim, intitolata "Le vite segrete dei quilt". Come la signora in giallo, vado in giro tra le stoffe a caccia di indizi che rivelino cosa combinano le nostre creazioni di stoffa, che fanno scherzi e si mettono a viaggiare quando noi siamo distratti o magari schiacciamo un pisolino.

Per ricostruire le storie di questi avventurieri serve interpellare diversi testimoni.

Nel primo racconto, intitolato "Una stoffa per amico", mi faccio aiutare da due quilter: Brenda H. Smith (che ha avvistato il mio quilt durante uno dei suoi viaggi) e Ally Ryde (che mi ha suggerito cosa fare nel momento in cui la mia stoffa preferita si stava dileguando).

In questa puntata troverete aneddoti sul mio quilt "Sealights" (che in italiano tra me e me chiamo "Adria", dato che è ispirato ai colori del nostro mare Adriatico, e già questa faccenda del doppio nome tradisce la presenza di identità segrete). Ne ho parlato in un precedente articolo qua. E' un lavoro che continua a riservare sorprese: ad esempio, sono state reperite delle foto d'archivio, che mostrano come tra le sue cuciture si siano mimetizzate delle creature apparse fugacemente in corso d'opera e poi scomparse: ecco di seguito la prova.

Il resto della vicenda è spiegato nel video seguente. E se volete scovare gli ultimi indizi tra i tessuti, buttate un occhio al blog di Patchworkvictim!