Intrecci di pezze e di storie

collaborazioni, sull'improv

Lo scorso autunno ho scoperto i lavori straordinari di Leslie J.  Riley. Le sue texture sono ricche di motivi secondari, di ondulazioni di colore: composizioni incredibili! Ho deciso quindi di cominciare un esercizio sulle tassellature. Righe e colonne? Rosette? Colori simili? Colori contrastati? Mi son preparata delle prime pezze costruite in modo sistematico, per tenerle a mano come mezzo di confronto.

Lo scorso inverno mi sono iscritta alla Associazione di Patchwork locale “Biechi Mati”, attenta non solo al patchwork tradizionale, ma a tutte le tecniche più varie da sperimentare. Come da loro invito, abbiamo condiviso un pomeriggio presso la loro sede, in cui loro hanno tirato fuori le varie macchine da cucire disponibili, io ho descritto le mie pezze con i vari esercizi di texture, e abbiamo cucito insieme composizioni improv per tutti il pomeriggio.

La scorsa primavera, Francesca ha messo a disposizione la piattaforma Zoom, in modo da poter ripetere l’esercizio sulle tassellature improv in forma virtuale ed interattiva per le iscritte alla newsletter di Patchworkvictim. Nel primo appuntamento di quella che è diventata una serie di incontri, ho cucito ulteriori elementi a forma di righe e colonne: lo si può vedere al primo video di questa pagina (e sul canale you tube di Patchworkvictim).

Questa estate ho ripreso in mano la composizione a righe e colonne improv, e mi sono detta che era il momento di svilupparla in ampiezza. Ora che il lavoro è completato, mi sembra di veder cuciti, tra una riga e l’altra, anche i contributi di tutte le persone che erano presenti durante la realizzazione di questo quilt!

2 pensieri su “Joining pieces, joining people

I commenti sono chiusi.